3 settembre 2019
03/09/2019
Ieri sera poco prima delle 22, un’ autovettura proveniente da Garlate in direzione Lecco ha completamente divelto la segnaletica dell’attraversamento pedonale di fronte al condominio Alfa, finendo poi sul marciapiede  tra la pizzeria Borgo Antico e i box del condominio.
Immediatamente è intervenuta l’ambulanza, la polizia stradale e la nostra ditta di ripristino stradale, e per fortuna non ci sono stati feriti.
Tre giorni prima un autoarticolato aveva divelto anche l’attraversamento pedonale realizzato alla Pescalina in zona Bennet.
Dei tre attraversamenti pedonali protetti con piazzole sulla provinciale,  rimane in piedi soltanto quello all’ingresso di via Promessi Sposi alla Pescalina, che comunque un paio di anni fa aveva subito la stessa fine.
Ho chiesto alla nostra ditta di ripristinare la segnaletica il prima possibile, e di provvedere anche all’acquisto di una segnaletica aggiuntiva perché non sarà l’ultima volta che succede purtroppo.
Per quanto ci sforziamo di mantenere sempre efficiente, chiara e visibile la nostra segnaletica orizzontale e verticale, sono sempre più evidenti le cause di distrazione degli automobilisti che portano a danni di questo genere.
E contro le distrazioni o i malori non servono neanche i semafori a chiamata che non avrei problemi a posizionare anche se la provincia non vuole, se fossi sicuro della loro efficacia.
Quelle piazzole sugli attraversamenti pedonali, posate per la prima volta a Pescate, frutto di un’intesa tra il sottoscritto e il dirigente alla viabilità ingegner Angelo Valsecchi, si sono via via diffuse in tutta la provincia e non solo, a dimostrazione della grande efficacia delle stesse, ma contro le distrazioni non ci sono soluzioni che tengano.
Certo, favoriscono l’attraversamento del pedone  e  impediscono i sorpassi, ma non possono impedire che un’autoveicolo ci passi sopra, perché devono si tutelare i pedoni, ma non possono mettere a repentaglio le vite degli automobilisti.
L’invito quindi è sempre quello di prestare la massima attenzione, soprattutto per i pedoni,perché questa non è una strada qualsiasi ma una strada ad alta criticità, che possiamo anche costellare di guard rail performanti, piazzole sugli attraversamenti, strisce pedonali più visibili, illuminazione sussidiaria zenitale, telecamere  e altro ancora, ma contro le distrazioni o le alte velocità possiamo fare ben poco.
Alla prossima.