6 agosto 2019
06/08/2019
In questi primi sette mesi dell’anno, dal 1 gennaio al 31 luglio, i tredici  agenti di polizia locale impiegati nel territorio di Pescate e Garlate ma provenienti da altri comuni, in specie dalla Brianza monzese, sono costati ai due comuni, comprensivo di oneri e Irap 45215,90 euro.
Costati per modo di dire, visto che, sempre in sette mesi, i tredici agenti hanno elevato sanzioni  per violazioni al codice della strada per 147685,45 euro, di cui 56468,68 già incassati.
Buona parte  delle sanzioni riguardano la mancanza di revisione per 172 veicoli in transito nel territorio di Pescate e 108 a Garlate, la mancanza di assicurazione per 42 veicoli in transito a Pescate e 17 a Garlate.
Senza contare le sanzioni per le violazioni al regolamento di polizia locale pari a 2000 euro circa che però sono quasi tutte riconducibili allo scrivente ed al sindaco di Garlate Giuseppe Conti.
In pratica i cittadini di Pescate e Garlate non pagano nulla per questo servizio di vigilanza e controllo stradale, attivo soprattutto nei weekend e nelle ore serali e notturne, ma anzi oltre a finanziarsi da solo, il servizio è fonte di entrate aggiuntive  ai comuni, da impiegare principalmente nella segnaletica e manutenzione stradale.
Alla prossima.