17 luglio 2019
17/07/2019
L’altra notte tre ragazzini presumibilmente di Pescate, hanno devastato a calci cinque lampioncini della ciclopedonale a lago distruggendone due in prossimità della proprietà di un noto avvocato del Foro di Lecco. Qualche giorno fa – ancora una banda di ragazzini, ha divelto e buttato nel lago una panchina insieme ad un cavallotto stradale e a un cestino dell’immondizia.
Quasi in ogni weekend questi lazzaroncelli svogliati e maleducati prendono di mira i parchi pubblici urinando sulle panchine a lago e bivaccando fin oltre le due del mattino.
Se davvero sono ragazzi di Pescate – alcuni residenti a lago li han fatti scappare dicendo di chiamare i carabinieri – allora oltre che vandali sono anche imbecilli perché non si rendono conto che poi le sistemazioni dei danni che fanno vengono pagate anche con i soldi dei loro genitori.
Invito  anche da qui  alcuni genitori di Pescate a vegliare attentamente sulle abitudini serali e notturne dei propri figli, perché la colpa è anche di chi lascia minorenni in giro fino anche alle tre del mattino,senza preoccuparsi del loro rientro a casa.
E invito caldamente tutte le famiglie residenti sul lago a segnalare prontamente al numero 366 6991167 anche whatsapp, ogni atto vandalico che si svolga davanti o vicino  alle loro proprietà, indicando l'orario e il luogo affichè si possano attivare le telecamere di zona.
Adesso mi sono davvero arrabbiato,  tenere in ordine i parchi costa fatica e soldi di tutti i cittadini e non sono più disposto a tollerare questi comportamenti da sbandati e da senza famiglia.
Per cui  dico già che entro fine mese, con la polizia locale farò sopralluoghi fino a notte fonda nei nostri parchi e sulla ciclabile e identificheremo tutte le persone ancora in giro dopo l’una di notte. Se ci saranno  minorenni saranno prontamente riaccompagnati a casa e le famiglie verranno  segnalate al Tribunale dei Minori per valutare la sussistenza di eventuali situazioni di disagio familiare.
Non esiste che un ragazzino di 14-15 anni possa stare in giro tutta la notte da solo o con coetanei, e che la famiglia non si preoccupi di sapere dove sia.
Almeno a Pescate queste cose non devono succedere.
Tornando agli atti vandalici, come ho già ribadito ai giornali, una volta sicuro che gli autori di queste nefandezze siano ragazzi di Pescate, farò partire le procedure per togliere loro la residenza. So già che sarà un percorso difficile ma non ho paura delle conseguenze e credo di aver già dimostrato in passato che non mi faccio intimorire dalle difficoltà.
Facciano pure tutti i ricorsi che vogliono, almeno così i loro nomi diverranno di pubblico dominio,  ma il sindaco di Pescate come da la residenza  la toglie anche.
Del resto caro ragazzino, se proprio ti fa schifo Pescate e vuoi distruggere tutto, non vedo per quale motivo tu voglia risiedere qui da noi: Te ne vai con la tua famiglia in un paese in cui sei libero di fare quello che vuoi , e di sicuro non ti rimpiangeremo.
Alla prossima.