CORONAVIRUS - MISURE URGENTI DI CONTENIMENTO DEL CONTAGIO
01/03/2020
CORONAVIRUS - MISURE URGENTI DI CONTENIMENTO DEL CONTAGIO

Aggiornamento ore 11:00 del 02.03.2020

In riferimento al Decreto del Consiglio dei Ministri del 01.3.2020 versione definitiva pubblicata, si informa che:
per tutto il territorio del Comune di Pescate, con decorrenza immediata e durata fino all'8 marzo 2020 compreso
:

ai sensi dell'art. 2  punto 1 comma a: la sospensione degli eventi e delle competizioni sportive di ogni ordine e disciplina, in luoghi pubblici o privati. Resta consentito lo svolgimento dei predetti eventi e competizioni, nonché delle sedute di allenamento, all’interno di impianti sportivi utilizzati a porte chiuse.
ai sensi dell'art. 2  punto 3 comma a:  per la sola Lombardia sospensione delle attivita di palestre, centri sportivi,  centri natatori, centri benessere, centri termali,fatta eccezione per le prestazioni rientranti nei livelli essenziali di assistenza, centri colturali, centri sociali, centri ricreativi. 
Tali disposizioni regolamentano anche le attività della Palestra Comunale e sono meglio dettagliate nell'Avviso trasmesso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri - Ufficio per lo sport in calce riportato;
ai sensi dell'art. 2 punto 1 comma c: sospensione di tutte le manifestazioni organizzate, di carattere non ordinario, nonché degli eventi in luogo pubblico o privato, ivi compresi quelli di carattere culturale, ludico, sportivo e religioso, anche se svolti in luoghi chiusi ma aperti al pubblico, quali, a titolo d’esempio, grandi eventi, cinema, teatri, discoteche, cerimonie religiose;
ai sensi dell'art. 2 punto 1 comma e: sospensione, dei servizi educativi dell’infanzia e delle attività didattiche nelle scuole di ogni ordine e grado presenti sul territorio comunale, comprese le attività pomeridiane.
ai sensi dell'art. 2 punto 1 comma f: apertura della Biblioteca Comunale in condizioni di non assembramento.
ai sensi dell'art. 2 punto 1 comma h e i: apertura di tutte le attività commerciali condizionata all’adozione di misure organizzative tali da consentire un accesso ai predetti luoghi con modalità contingentate o comunque tali da evitare assembramenti di persone, tenuto conto delle dimensioni e delle caratteristiche dei locali aperti al pubblico, e garantendo il mantenimento di una distanza di almeno un metro tra visitatori (cosidetto “criterio droplet”) per bar ristoranti e pub a condizione che il servizio sia effettuato per i soli posti a sedere, tenendo conto delle caratteristiche del locale, e che agli avventori sia concessa la possibilità di rispettare la distanza minima di un metro

In considerazione delle ultime disposizioni governative con l'aggiunta del comma 3 lettera a) al dpcm 1 marzo 20 rigurardante espressamente le palestre, sentiti anche i sindaci del territorio, si dispone la sospensione delle attività nella palestra comunale fino a domenica 8 marzo compreso salvo ulteriori comunicazioni.
Sono  garantiti tutti i servizi domiciliari per anziani, compreso il servizio pasti a domicilio.
Si precisa che quanto sopra disposto potrà essere modificato e/o integrato a seguito di ulteriori prescrizioni e/o termini fissati dai competenti organi sovraordinati.
Si invita la popolazione ad osservare tutte le indicazioni già diffuse dagli organi di competenza a protezione della salute individuale e collettiva.

Nella sezione documenti è possibile prendere visione del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri per ulteriori dettagli e specifiche 

Informazioni
I cittadini che hanno sintomi influenzali o problemi respiratori possono chiamare il numero verde 800894545
Per infornazioni di carattere generale: numero verde 1500
Chiamare il 112 solo per emergenza sanitaria

Di seguito è possibile scaricare l'avviso per gli assistiti della D.ttsa Comini in merito alle modalità di accesso  all'ambulatorio medico
Documenti
  1. Avviso Dott.sa Comini per accesso all'ambulatorio comunale
  2. decreto del presidente del consiglio dei ministri del 01.3.2020 versione definitiva
  3. AVVISO chiarimento presidenza del consiglio dei ministri su allenamenti